Benvenuto

La pelle e tutti i nostri tessuti sono composti dal ripetersi costante di miliardi di piccolissime  cellule  immerse in una sostanza gelatinosa, come se fossero tantissime isole vicine una all’altra e separate dal mare.

cellule

All’interno di questa sostanza gelatinosa, chiamata matrice extracellulare, si trovano tanta acqua e tutti i piccoli capillari, vasi linfatici e terminazioni nervose che insieme formano come una ragnatela che circonda tutte le cellule e che si dirama per tutto il corpo. Questa fitta ragnatela mette in comunicazione tra loro il cervello e tutte le cellule del corpo con lo scopo di portare il nutrimento ed eliminare le sostanze di scarto che le cellule stesse producono durante il metabolismo.

Se questa matrice extracellulare è pulita, le cellule possono nutrirsi, respirare e noi possiamo sentirci bene, pieni di energia e possiamo mantenere una pelle luminosa, idratata ed elastica e possiamo facilmente mantenere il peso forma.

Se invece con il passare del tempo tutti i rifiuti accumulati nella matrice non vengono eliminati, impediscono alle cellule di nutrirsi e respirare adeguatamente. Iniziano allora a comparire dapprima dei segnali aspecifici e vaghi come:

Insonnia, stanchezza cronica o sonnolenza

Gonfiore addominale, gonfiori di stomaco, stipsi o diarrea

Irregolarità mestruali

disturbi osteoarticolari e muscolari

Più il processo si amplifica e dura nel tempo più si  manifestano segni  come:

Invecchiamento cutaneo, rughe, macchie o pelle seborroica

Sovrappeso e obesità

Cellulite e adiposità localizzata

…. fino alla comparsa di patologie ben piú avanzate come malattie cardiovascolari, autoimmunitarie, metaboliche ecc…

Sicuramente ti stai chiedendo in che modo si puó sporcare la matrice.

Durante la fase di attività  diurna le cellule producono delle sostanze di scarto che riversano nella matrice extracellulare quindi all’esterno dalla loro membrana.

Dalla matrice, in seguito, le sostanze di scarto devono essere trasportate mediante il sangue e la linfa agli organi deputati alla depurazione (reni, fegato, colon, pelle, polmone) per essere eliminate dal corpo.

Questo processo di depurazione può essere effettuato correttamente solo se alla fase di attività cellulare diurna segue un’adeguata fase di recupero e rigenerazione notturna.

In caso contrario le tossine rimangono nella matrice.

Quindi più non permettiamo al nostro organismo di poter mantenere questo ritmo, più la matrice si riempie di sostanze di scarto impedendo alle cellule di potersi nutrire adeguatamente.

TAO

Basta pensare a dei pesci immersi in un mare  pieno di rifiuti come petrolio, plastiche, bottiglie o quant’altro.

Quanto potrebbero sopravvivere?

Quali sono le modalità più frequenti attraverso le quali impediamo al nostro organismo di seguire il suo ritmo causando un  sovraccarico tossico della matrice?

Alimentazione errata, abuso di alcolici, fumo di sigaretta

Attività fisica non equilibrata

Inquinamento ambientale

Conflitti psichici

Alterazione del ritmo sonno veglia

Il percorso verso la salute, il benessere ed una buona e naturale immagine adottato presso MedeiaMedica prevede che ogni paziente venga sottoposto oltre alla visita medica classica anche ad un test diagnostico (www.portaledinu.it) che permette di:

  • studiare lo stato di intossicazione della matrice e delle cellule
  • studiare la funzionalità degli organi deputati all’eliminazione delle tossine
  • mettere a punto le strategie terapeutiche migliori per riattivare i normali processi di guarigione degli organi e dei tessuti danneggiati
  • trattamenti correttivi (medicina e chirurgia estetica)