Chi siamo

 

 FOTO SITO

Ciao a tutti,

Sono il dottor Giorgio Crucitti.

In queste poche righe che seguono voglio farmi conoscere e farvi sapere perché è nata

MedeiaMedica.

Ho scelto di fare il medico perché mi appassionava l’idea di aiutare le persone a stare bene e dopo la laurea in medicina e la specializzazione in chirurgia toracica, per diversi anni, ho lavorato in reparti chirurgici e clinici.

Più passava il tempo più mi rendevo conto che il mio obiettivo non era soltanto aiutare le persone a stare bene ma di aiutarle anche a sentirsi bene.

Questo mi ha condotto alla ricerca di nuove prospettive e quindi verso lo studio di altre specialità come la Medicina Funzionale, la Medicina Estetica e dell’Invecchiamento, la Medicina Ambientale, la Terapia dei Nuclei Profondi e la Programmazione NeuroLinguistica.

Perchè la Medicina Estetica?

Per molte persone vedere migliorare il proprio aspetto significa sentirsi bene.

Questi anni di approfondimento e di contatto diretto con il paziente  mi hanno sempre di più fatto comprendere come la malattia non sia semplicemente un danno improvviso e inaspettato.  E’ qualcosa di più.

Ogni sintomo che il nostro corpo manifesta non è affatto un difetto casuale bensì un modo molto speciale di ricordarci che dobbiamo guardare con altri occhi il nostro corpo e noi stessi.

Anche una ruga, la cellulite o il sovrappeso sono una spia di qualcosa che va capita meglio e che sta alterando il nostro equilibrio psico – neuro – endocrino – immunitario.

La mission di MedeiaMedica è proprio quella di diffondere la consapevolezza che tutti i segni che la nostra pelle manifesta non vanno considerati soltanto come inestetismi ma anche come una spia che ci sta spingendo a guardare in modo più approfondito il nostro organismo.

I trattamenti di medicina estetica effettuati presso lo studio MedeiaMedica prevendono un percorso che comprende sia i trattamenti medici e chirurgici convenzionali sia interventi (ambulatoriali e domiciliari) che mirano a ripristinare endocrino – matabolico – immunitario.