Peeling

Invecchiamento cutaneo 4

 

 

 

Il peeling è una metodica che consiste nell’applicazione di una o più sostanze chimiche in grado di indurre l’esfoliazione di aree epidermiche e/o di strati del derma ed il successivo processo di rigenerazione del collagene e dell’epidermide per il trattamento di alcuni inestetismi e per il ringiovanimento globale della pelle.

Come viene effettuato il trattamento?

Il protocollo prevede l’applicazione e la successiva rimozione di una sostanza esfoliante sulla cute del viso, del collo, del decolletè o delle mani.

È importante la preparazione domiciliare durante i 10 – 15 giorni precedenti il trattamento allo scopo di rendere più uniforme l’esfoliazione e migliorare il risultato finale.

Il trattamento viene effettuato da una volta alla settimana (acido mandelico) a una volta ogni 40 – 50 giorni (acido tricloracetico).

Quali sono le principali indicazioni?

  • Invecchiamento cutaneo cronologico e da esposizione prolungata a raggi UV

  • Macchie senili e melasma

  • Acne

  • Cicatrici da acne

Quali sono le sostanze esfolianti utilizzate?

  • Acido glicolico
  • Acido piruvico
  • Acido mandelico
  • Acido tricloracetico
  • Acido salicilico

 

Si possono avere effetti collaterali?

Si possono avere effetti secondari transitori:

  • arrossamento transitorio
  • discromie
  • lieve bruciore durante l’applicazione

 

Sono consigliabili accorgimenti dopo il trattamento?

E’ assolutamente importante utilizzare una protezione solare totale ed evitare l’esposizione diretta al sole o a raggi UV per i giorni seguenti il trattamento allo scopo di evitare l’insorgenza di macchie.

Soltanto l’acido mandelico non espone a rischi di macchie per cui può essere applicato anche durante i mesi più caldi.