Sovrappeso con infiammazione cronica

cellulite

 

 

 

 

 

 

Innanzitutto devi sapere che l’infiammazione ha due grandi alleati che la sostengono:

–         Alimenti

–         Stress psico – fisico

Cosa è l’infiammazione cronica?

E’ una reazione fisiologica delle tue cellule immunitarie che stanno tentando di eliminare delle tossine.

Tutte le volte che mangi qualcosa il tuo organismo deve trasformare il cibo in una diversa forma altrimenti non può essere assorbito dal tuo intestino.

Immagina solo per un momento cosa potrebbe accadere se nel tuo stomaco o nell’intestino arrivasse una bistecca intera o un bell’hot dog intero.

Questo  processo di trasformazione richiede tantissima energia e produce delle sostanze di scarto che l’organismo deve eliminare all’esterno prima possibile per non autointossicarsi.

Ma in alcuni casi può succedere che l’organismo non riesce a smaltire le tossine prodotte le quali si accumulano progressivamente nei tessuti.

E’ come se la tua automobile avesse la marmitta bloccata  riversando tutto il gas di scarico all’interno dell’abitacolo.

Prova solo per un attimo a pensare alle conseguenze su di te!.

Lo stesso succede nel nostro corpo quando non riesce a buttare via le sostanze di scarto.

É proprio in questa fase che viene attivato un meccanismo di smaltimento d’emergenza.

L’infiammazione cronica silente.

Infatti questo processo consiste semplicemente nell’attivazione di alcune cellule del sistema immunitario, i macrofagi, che si recano nei tessuti  carichi di tossine per ripulirli.

Questi macrofagi eliminano queste sostanze di scarto ma per farlo devono  liberare delle molecole chiamate “citochine proinfiammatorie” che servono a riempire d’acqua il tessuto. È come se venisse gettata dell’acqua sul pavimento per eliminare le immondizie.

La cosidetta ritenzione idrica, le gambe gonfie e pesanti hanno proprio questa origine.

Perchè l’infiammazione cronica silente fa ingrassare?

Per due motivi.

Il primo è che le cellule immunitarie necessitano di tantissima energia per poter svolgere il loro lavoro e richiamare acqua.

In media la richiesta energetica dei macrofagi che stanno lavorando per tentare di ripulire i tessuti si aggira intorno a 2000 calorie al giorno.

Quindi vengono ridotti tutti gli altri consumi dell’intero organismo.

Purtroppo l’infiammazione che dovrebbe difenderci dalle tossine, se non viene risolta in tempi ragionevoli, finisce anche e lei per essere una delle cause di produzione di nuove tossine.

Insomma si instaura un circolo vizioso.

Un cane che si morde la coda.

Questa riduzione della spesa energetica si chiama “rallentamento del metabolismo”.

Infiammazione cronica ->

Riduzione della spesa energetica dell’organismo a favore del sistema immunitario ->

Rallentamento del metabolismo ->

Aumento della massa grassa

Ma perchè tutto ciò?

Perchè i grassi sono una delle fonti energetiche per le cellule immunitarie Inoltre le cellule adipocitarie (sono quelle che contengono i grassi in eccesso) diventano anche un deposito d’emergenza  di quelle tossine che l’organismo produce e non riesce più ad eliminare efficacemente neanche con l’infiammazione cronica.

Per tutti questi motivi è possibile anche trovare persone che mangiano molto poco e paradossalmente non riescono a perdere peso.

Il mangiare sempre troppo poco o male, lo stress fisico e psichico continuo fanno aumentare il grado infiammatorio cronico dei tessuti.

Come faccio a capire se il grasso e dovuto solo eccesso calorico o anche ad infiammazione?

Oggi abbiamo a disposizione diverse strategie ma le più utili, rapide e sicure sono l’esame impedenziometrico e l’analisi genetica.